Login       giovedì 25 maggio 2017
 



Siti Amici Stampa  


Tradizionale Processione Stampa  

Santa Marina Vergine è la Protettrice di Polistena da epoca immemorabile e ciò è dedotto da alcuni documenti risalenti al 1705 e da alcuni reperti raffiguranti la Santa del 1441.

 

La probabile origine della festa con la “Teoria dei santi” è da identificarsi nell’epoca del terremoto del 1783 che distrusse l’intera cittadina provocando oltre 2000 vittime su circa 5000 abitanti; poco tempo dopo, quando il popolo di Polistena si riprese da questa calamità ha avuto la necessità di ricorrere all’intercessione della Santa Patrona e di tutti i santi presenti nella cittadina, portandoli in gran festa per le vie del paese. Alcuni documenti certi si evincono nel 1788, dove il sindaco del tempo scrive al Vescovo per fa utilizzare in occasione della festa patronale la nuova chiesa ancora non ultimata e il vescovo esaudisce tale desiderio del popolo polistenese.

 

Anche il Comune di Polistena un tempo aveva raffigurato nel proprio stemma l’effige della Santa, che poi fu sostituito da quello attuale.

 

Nel 1834 però la festa fu animata da alcune discussioni tra i fedeli e i monaci, per il diritto di precedenza delle statue durante la processione, infatti il popolo acclamava come compatrono San Rocco, invece i documenti risalenti al 1706 evincono che sia compatrono San Francesco di Paola, e per tale motivo quell’anno l’Arciprete non partecipò e informò il vescovo della situazione che vietò negli anni a seguire la processione con la “Teoria dei Santi”. Non si sa di preciso in quale anno la festa con la “Teoria dei Santi” riprese.

 

Nel 1836 vi fu il permesso di effettuare la festa patronale nel pomeriggio, però si continuava a svolgere di mattina, e per tale motivo nel 1846 ci furono nuovi tumulti perché il popolo voleva effettuare la processione di sera, mentre le autorità religiose insistevano fosse effettuata di mattina. A tale rifiuto il popolo bloccò la festa nelle ore della mattina, e in tarda sera insorse entrando in chiesa prendendo tutte le statue pronte per la processione della mattina e le portarono in tutte le vie del paese con balli, grida e tumulti che sfiorarono la tragedia.

 

Negli anni a seguire la festa si effettuò nelle ore vespertine e negli anni venti del Novecento fu arricchita da “Vedute”, scene realizzate in alcuni punti della Città che raffiguravano alcuni momenti di vita di Santa Marina Vergine.

 

Questa suggestiva processione fu praticata sino agli anni ’60; solo quarant’anni dopo, era il 1998, la festa con la “Teoria dei Santi” fu ripristinata grazie alla volontà dell’Arciprete Don Giuseppe Demasi e da un comitato composto da fedeli che ancor oggi continua a sostenere questa importante tradizione.

 

Oggi la processione si tiene la prima domenica di Agosto su volontà dell’Arciprete Don Giuseppe Demasi per dare modo agli emigrati di poter venerare la Santa Patrona, essa un tempo si praticava il 17 luglio (data in cui oggi avviene la festa liturgica della Santa Patrona) e in seguito avvenne la domenica seguente.

 

Come in passato la statua della Santa Patrona, si fa precedere in processione da una lunga Teoria di Santi (26 statue), accompagnata dalle autorità civili e religiose, dalle quattro confraternite, da tre bande e da migliaia di fedeli e visitatori. La caratteristica processione parte dal Duomo intitolato alla Santa Vergine di Bitinia, e prosegue nelle vie della città sino ad arrivare al culmine in piazza della Repubblica dove le statue in base alla chiesa di appartenenza si dividono, alcune scendono alla Chiesa della SS. Immacolata, altre salgono alle chiese del SS. Rosario e di San Francesco da Paola, le altre proseguono verso la chiesa della SS. Trinità e verso il Duomo, ognuno delle tre successive processioni è seguita da una banda musicale.

Home Vita di Santa Marina Vergine Tradizionale Processione Teoria dei Santi Reliquia di Santa Marina V. Chiesa di Santa Marina V. Interviste e Testimonianze Muro dei Devoti Raggiungerci Contatti Links News Processione LIVE
Copyright (c) 2010-2013    Dichiarazione per la Privacy