Login       sabato 15 dicembre 2018
 



Santa Marina Vergine Patrona di Polistena

Benvenuti nella vecchia versione del sito dedicato a Santa Marina Vergine di Bitinia, Patrona di Polistena (RC).

Ogni anno, nella prima domenica di agosto, in questa splendida cittadina viene celebrata una suggestiva Processione con la Teoria dei Santi venerati nella nostra Città di 26 statue. Per il suo genere tale processione è tra le poche (una decina circa) in Italia.

VIENI A SCOPRIRE IL NUOVO SITO WEB: www.santamarinapolistena.com

Vieni a scoprire il nuovo sito web

San Biagio - Chiesa Matrice di Santa Marina Vergine Stampa  

San Biagio 1.jpg

 

 

San Biagio visse tra il III e il IV secolo a Sebaste in Armenia (Asia Minore).

 

Era medico e venne nominato vescovo della sua città. A causa della sua fede venne imprigionato dai Romani; gli sono stati attribuiti diversi miracoli, tra cui il salvataggio di un bimbo che stava soffocando a causa di una lisca di pesce in gola; per tale motivo è invocato come protettore per i mali della gola. Nel periodo della sua carcerazione ne operò diversi. Durante il processo rifiutò di rinnegare la fede cristiana; per punizione fu straziato con pettini di ferro. Morì decapitato nel 316.

 

San Biagio muore martire tre anni dopo la concessione della libertà di culto nell'Impero Romano (313).

 

Il corpo di San Biagio fu sepolto nella cattedrale di Sebaste. Nel 372 una parte dei suoi resti mortali furono imbarcati, per essere portati a Roma. Una tempesta bloccò il viaggio a Maratea, dove i fedeli accolsero le reliquie e le conservarono nella Basilica di Maratea, sul monte San Biagio.

 

A Carosino, un paesino in provincia di Taranto, è custodita una delle reliquie del santo: un pezzo della lingua, conservato in un'ampolla incastonata in una croce d'oro massiccio.

 

Nella parrocchia di Lanzara, frazione del Comune di Castel San Giorgio, in provincia di Salerno, è conservata una reliquia del Santo consistente in due ossicine della mano. Queste, secondo la leggenda, vennero in possesso grazie ad alcuni mercanti, venuti in contatto con la città di Maratea.

 

Nella cattedrale di Ruvo di Puglia si venera nel giorno di San Biagio una reliquia del braccio del Santo, esposta entro un reliquiario a forma di braccio benedicente.

 

Nella chiesa a lui dedicata nella città dalmata di Dubrovnik (Ragusa, Croazia), della quale è il patrono, si conserva, secondo la tradizione, il cranio, in un ricco reliquiario a forma di corona bizantina, che viene portato solennemente in processione nella ricorrenza del santo.

 

A Ostuni è presente una reliquia del Santo che consiste in un pezzo di osso, essa viene venerata e posta sulla gola di ogni fedele che si presenta in pellegrinaggio al Santuario di S. Biagio sui colli ostunesi il 3 Febbraio. Si racconta che il Santo si rifugiò su questi colli e nelle grotte della zona.

 

Viene festeggiato il 3 febbraio.

 

Home Vita di Santa Marina Vergine Tradizionale Processione Teoria dei Santi Reliquia di Santa Marina V. Chiesa di Santa Marina V. Contatti
Copyright (c) 2010-2013    Dichiarazione per la Privacy